Pedicure, cura dei piedi: come farla e quali sono i suoi benefici

Il primo passo per proteggere i nostri piedi dall’attacco di funghi e batteri è prendersene cura. La pedicure e i trattamenti simili sono un ottimo alleato per difendere i nostri piedi. Non si tratta solo di trattamenti di bellezza, spesso collegati al mondo femminile, ma di prevenzione. Vedremo come queste azioni siano utili per tutelarsi, senza necessariamente ricorrere ad un centro estetico.

Prendersi cura dei propri piedi in tutte le stagioni

I nostri piedi sono importanti tutto l’anno e non solo durante la stagione estiva. D’estate li mostriamo maggiormente e quindi vogliamo vederli in ottima forma, tuttavia se li curiamo anche nella stagione invernale, ci ringrazieranno. Come fare? La pedicure può essere un trattamento che dà giovamento alla pelle dei nostri piedi, allontanando il rischio di contrarre infezioni da funghi e batteri e riducendo molto lo stress. Dopotutto, prendersi cura di se stessi fa bene al corpo e all’anima!

Pedicure e cura dei piedi, perché giova al corpo e alla psiche?

Come dicevamo, armarsi di forbici, limetta e acqua calda può essere un’ottima idea anche durante le stagioni più rigide. La pedicure è un trattamento che giova al corpo e alla psiche e ciò è valido sia per gli uomini che per le donne. Vediamo come può aiutarci a migliorare il nostro benessere.

 

  • Cura della psiche:

    Dopo una settimana di lavoro, sia in casa che fuori, un momento di relax è la soluzione ideale per riprendere il possesso dei propri sensi. Dedicare qualche minuto ad un pediluvio rigenerante consente di scaricare lo stress e dedicarsi ad attività che alleviano la tensione, come la lettura o la visione di un bel film in tv.
  • Cura del corpo:

    Pedicure e pediluvio sono attenzioni speciali per ringraziare i nostri piedi dell’attività che svolgono per noi. Una buona prassi, valida soprattutto nei mesi invernali, quando siamo obbligati a tenerli chiusi nelle scarpe in un ambiente umido, che rischia di facilitare lo sviluppo di funghi e batteri della pelle. Una pedicure svolta in serenità consente di scaricare tutta la tensione muscolare accumulata dalle articolazioni e dai tendini e permette alla pelle di respirare.
    Spesso questa tipologia di cure ha costi elevati e non è semplice trovare il tempo per andare in un centro benessere. Allora perché non ricorrere al fai da te, approfittando dei tempi morti della giornata?

Pedicure fai da te? Ecco i nostri consigli su come farlo

Ecco allora come dedicare del tempo alla cura dei piedi, in cinque semplici passaggi che possono migliorare anche lo stile di vita:

  1. Il primo step è quello del completo relax. Basterà immergere i piedi in una bacinella piena d’acqua, con l’aggiunta di oli essenziali e sale grosso da cucina, per idratare la pelle. Il pediluvio rilassa la cute e la prepara allo step successivo.
  2. Ora i piedi sono morbidi e idratati, pronti per eliminare i duroni e la pelle in eccesso, con l’ausilio di una pietra pomice.
  3. Il punto tre è lo scrub. Questo passaggio consentirà di completare la fase di levigazione della pelle.
  4. Lo scrub lascia la pelle un po’ irritata. In questo quarto passaggio ci preoccuperemo di tutelarla, con l’applicazione di oli di riso e creme idratanti, che prevengono la formazione di duroni e calli.
  5. Nell’ultimo step ci ricordiamo che la cura dei piedi non passa solo per la pelle, ma anche per le unghie: forbici e limette completano la pedicure perfetta. Tagliare le unghie e limarle è un ottimo espediente per prevenire fastidiose infezioni, come l’onicomicosi.
Top