Cos’è la Vaginosi Batterica?

Il nome vaginosi batterica può destare preoccupazione, ma si tratta di una malattia molto comune e facile da trattare. Se hai davvero la vaginosi batterica, ricordati che non sei la sola. La vaginosi batterica è una delle cause più comuni di infezioni vaginali nelle donne in età fertile.

In condizioni normali, l’ambiente vaginale ha un pH acido. Ciò aiuta a impedire la proliferazione di batteri nocivi e mantiene i livelli di batteri benefici, tra cui i lactobacilli. Tuttavia, se l’equilibrio del pH diventa meno acido, ciò può influire sullo stato di salute della vagina. L’alterazione del pH vaginale può essere influenzata da diversi fattori, tra cui ciclo mestruale, assunzione di antibiotici, igiene eccessiva (troppe lavande), uso di uno IUD (dispositivo intrauterino) e sperma (in caso di rapporto sessuale senza preservativo).

Lo squilibrio del pH può essere accompagnato da un eccessivo sviluppo di organismi anaerobi che sostituiscono i normali lactobacilli, provocando la vaginosi batterica.

Gravidanza e vaginosi batterica

La gravidanza può provocare un aumento dei batteri nocivi nelle parti intime, e portare a problemi come un’infezione da vaginosi batterica. Se sei incinta e hai la vaginosi batterica consulta il medico per discutere come gestirla. È meglio farsi controllare perché la vaginosi batterica può provocare complicazioni come:

  • Malattia infiammatoria pelvica
  • Aumento del rischio di aborto spontaneo
  • Aumento del rischio di parto prematuro

Qualcosa non va?

Uno dei sintomi della vaginosi batterica è l’odore. Spesso viene descritto come “odore di pesce”. Puoi cliccare qui per conoscere gli altri sintomi.

Top